IL PROGETTO DADA

Posted on febbraio 23, 2018 di

0


La grande novità di quest’anno alle medie è il progetto Dada, che prende spunto dalle scuole americane e consiste nel far muovere i ragazzi al cambio delle ore di lezione, anziché i professori. Il Dirigente scolastico ha imposto alcune regole per mantenere ordine negli spostamenti:

  • tutti i ragazzi devono stare in fila per due a destra del corridoio, per rendere possibili gli spostamenti delle altre classi che vengono dalla direzione opposta;
  • la fila dei ragazzi non si deve allungare;
  • i ragazzi non devono parlare durante gli spostamenti;
  • ogni classe deve avere due alunni che aprono la fila (“apri-fila”) e due alunni che la chiudono (“chiudi-fila”);
  • all’incrocio del corridoio la classe di sinistra deve dare la precedenza alla classe che viene da destra, come negli incroci stradali;
  • gli alunni hanno 4 minuti di tempo per spostarsi dopo aver riordinato il  proprio materiale (ci vogliono circa 2 minuti per occupare il nuovo ambiente);
  • nessun alunno deve isolarsi dalla propria classe negli spostamenti;
  • durante gli spostamenti è severamente vietato recarsi in altri ambienti, incluso il bagno (ciò sarà possibile dopo lo spostamento col consenso del professore);
  • se all’uscita dell’aula è in corso il passaggio di altre classi, si dovrà attendere nella propria aula fino al completo passaggio;
  • nel  caso che l’aula di destinazione sia ancora occupata dalla classe precedente, il gruppo fuori dovrà aspettare accostato al muro fino al termine della lezione.

Il Dirigente scolastico ha distribuito ad ogni alunno una mappa per vedere dove sono le aule desiderate. Tra qualche mese dovrebbero arrivare gli armadietti per lasciare del materiale a scuola e far diminuire il peso degli zaini, completando così il progetto.

 

CHIARA BRACONI, TEA IBOUNIG

Classe I A

Annunci